Armaurto impact pro base layer elite

L'ArmaUrto Impact Pro Base Layer Elite protegge i gomiti e le spalle in caso di caduta. L'imbottitura ARMA è in grado di assorbire l'80% degli impatti e di ridurre le irritazioni stradali, riducendo così il tempo trascorso fuori dalla moto. L'ho trovata comoda da indossare, non ha ostacolato le mie prestazioni ed è ideale per le corse sul ghiaccio, per i pendolari e per alcune gare di ciclismo. Le maniche a 3/4 la rendono più adatta a essere indossata sotto gli indumenti esterni a maniche lunghe, ed è facile dimenticarsi di averla addosso quando la temperatura è inferiore alla media.

Maap strato base termico ls tee

La t-shirt Thermal Base Layer LS di MAAP è calda, molto confortevole e garantisce un'ottima traspirazione. È un po' piccola e di corporatura corta, quindi più adatta all'uso di pettorali corti e a ciclisti più snelli, ma sembra robusta e costruita per durare, il che compensa un po' il prezzo elevato. Nonostante la natura da amare o odiare dei suoi colori selvaggi, non c'è molto da dire su questa maglia baselayer, se non che è molto buona.

Strato base nopinz souplesse

Lo strato di base Nopinz Souplesse è traspirante, si adatta comodamente alla pelle e ha un'utile escursione termica che lo rende particolarmente pratico in questo periodo dell'anno. Per me vestirmi per il ciclismo in questo periodo dell'anno è un po' una sfida, soprattutto per i tragitti pendolari, dato che al mattino si può facilmente pedalare con temperature inferiori a 5°C e tornare a casa con oltre 15°C. Un baselayer versatile, in grado di affrontare diverse condizioni, è uno dei capi più utili che si possano avere e il Souplese è stato progettato per essere esattamente questo, con la regolazione termica come uno dei suoi punti di forza.

Dhb aeron lab polartec senza maniche

Il dhb Aeron Lab Polartec Sleeveless Baselayer è stato sviluppato in collaborazione con Polartec e i pro rider della squadra di corse su strada Canyon dhb pb Soreen. Questo è palpabile in termini di comfort nel mondo reale e prestazioni complessive. I corridori sono il pubblico di riferimento, ma lo consiglio a chiunque cerchi un baselayer ad alte prestazioni per il clima caldo. Polartec potrebbe essere più famosa per i pile sintetici, ma in realtà ha sviluppato 300 tessuti diversi.

Chapeau! strato base merino ss da uomo

Sorpresa, sorpresa, il Chapeau! Men's Merino Short Sleeve Base Layer è realizzato in lana merino. La lana merino è stata a lungo considerata il Santo Graal del kit da ciclismo grazie alla natura meravigliosamente morbida dei filati, che è lontana anni luce da quei maglioni pruriginosi della nostra infanzia e batte i sintetici a quasi tutti i livelli tecnici. Le strisce colorate e lo stile da strada significano che non solo questo baselayer fa il lavoro quando sei in sella, ma è anche una bella maglietta fuori dalla bici.

Dhb merino strato base a manica lunga

Il dhb Merino Long Sleeve Base Layer è brillante per le corse invernali fredde. Ha anche un buon rapporto qualità-prezzo a 45 euro ed è un'opzione eccellente se vuoi pedalare comodamente in pieno inverno. L'inizio dell'inverno ha sempre significato stratificarsi se si vuole continuare a pedalare, e probabilmente il fattore più importante nella stagione fredda è il baselayer. Essendo il primo indumento a contatto con la pelle, deve isolare e mantenere il calore, ma anche allontanare l'umidità in modo efficace, in modo da evitare di raffreddarsi man mano che ci si avvicina.

Castelli pro mesh baselayer senza maniche

Il baselayer Pro Mesh Sleeveless di Castelli - che potreste aver visto indossato dai corridori del Team Sky al Tour de France quest'anno - è davvero un indumento di livello professionale, con un prezzo da abbinare. Funziona superbamente - l'unico vero problema è che lo stesso vale per il baselayer a manica corta Pro Issue da 35 euro di Castelli, che Sean ha valutato molto bene. È molto leggero, con un peso di 50g sulla fidata bilancia della verità di dalbellobike.

Stolen goat men's voltage mesh base layer

Il Voltage Mesh Base Layer di Stolen Goat Men's è leggero, confortevole e ottimo per allontanare il sudore. Ho scoperto che i fori del collo e delle braccia nastrati aiutano il comfort se indossato sotto una maglia in estate, una giacca in autunno o in primavera, o da solo durante le sessioni di turbo caldo. Con 64 g il baselayer Voltage è senza dubbio un peso estivo, e grazie al design minimalista e alle cuciture piatte può essere facilmente nascosto sotto una maglia aero.

Spatzwear burnr gilet

Spatzwear fa alcune affermazioni audaci per il suo BurnR Gilet, e dà alla cosa un prezzo audace da abbinare. Rende accogliente la guida, ma la vestibilità stretta può iniziare a infastidire. Ho pensato che qualcuno mi stesse mandando della biancheria intima sexy quando questo è arrivato per posta. Seriamente gente, i piccoli brandelli di tessuto nero che compongono il BurnR Gilet rendono evidente che qualcosa di veramente diverso è atterrato sullo zerbino.

Castelli prosecco tech - strato base a manica corta da donna

Lo strato di base a manica corta Castelli Prosecco Tech Women's è uno strato caldo e super morbido, ottimo per le corse invernali. La vestibilità non sarà per tutti - è meglio per i ciclisti alti o di corporatura lunga - e anche il suo prezzo scoraggerà molti. Questa base ha visto un sacco di uso sotto l'abbigliamento da strada di Castelli e le maglie di altre marche, ed è senza dubbio al suo meglio con un solo altro strato, e nei giorni più freddi.

Lusso sunday fun day eco, strato base a manica corta

Il Lusso Sunday Funday Eco Short Sleeve Base Layer è fantastico. È morbido, leggero e molto confortevole nonostante il 93% di esso sia stato precedentemente composto da bottiglie di plastica, e respira molto bene. Dà una vestibilità aderente che non è affatto restrittiva, anche se è leggermente trasparente, se questo è un problema. Il sette per cento di Eco Baselayer che non è poliestere riciclato è elastan, che dà a questo tessuto sottile una facile elasticità.

Chapeau mesh base layer senza maniche

Il Chapeau Mesh Base Layer senza maniche è leggero, morbido sulla pelle e funziona molto bene quando la temperatura è calda grazie alle ottime capacità di assorbimento. È disponibile anche in una gamma di colori, per abbinare il tuo kit. Ho diversi baselayer Chapeau nella mia collezione, uno dei quali è un modello a maniche corte che ho dal 2018. La sua durata è eccellente; sembra ancora nuovo, ha mantenuto la sua forma e il bianco è ancora bianco - molti possono diventare gialli sotto le braccia e intorno al collo nel corso degli anni.

Drynamo cycle baselayer senza maniche da donna di megmeister

Il Drynamo Cycle Baselayer senza maniche da donna di Megmeister ha cuciture minime, bordi a taglio vivo meravigliosamente comodi e allontana il sudore rapidamente. Il prezzo è un po' alto, ma è un eccellente baselayer estivo che ti servirà bene mentre spingi sul ritmo nel caldo. Il Drynamo è realizzato in una miscela di 44% polipropilene Dryarn, 44% nylon 6.6 e 12% elastan, ed è meravigliosamente morbido a contatto con la pelle.

Dhb aeron polartec a maniche lunghe

Per un pezzo così sottile di kit dhb's Aeron Polartec Long Sleeve Baselayer offre sorprendentemente bene sul calore, e la sua traspirabilità è anche buona, mentre il taglio stretto si adatta a chi cerca una vestibilità performante. Senza dubbio, il baselayer è una delle scelte più critiche quando si tratta del tuo kit da ciclista; è il primo strato per rimuovere il sudore e il calore dal tuo corpo. Scegli quello sbagliato e non importa cosa indossi sopra, potresti finire in un pasticcio caldo e sudato.

Megmeister drynamo winter long sleeve base layer men

Il Megmeister Drynamo Winter Long Sleeve Base Layer è un top ad alte prestazioni con una miscela sintetica sorprendentemente tattile. Mentre la vestibilità è per lo più eccellente, le braccia sono più lunghe di quanto mi aspettassi, quindi prova la taglia o esamina attentamente le tabelle delle taglie prima. Il Drynamo è realizzato in Italia con un filato sintetico molto tattile. È a doppio strato per il calore e il corpo mappato, il che significa che l'assorbimento è teoricamente più efficiente nei punti chiave - la parte bassa della schiena, le ascelle e il petto.