Pettorina maap pro 2.0

I MAAP Pro Bib 2.0 sono dei pantaloncini di fascia alta che si rivelano confortevoli su una varietà di corse e in condizioni diverse. La compressione è notevole, ma senza il fastidio che si può provare a volte, e il materiale strutturato sulle gambe conferisce loro un aspetto piuttosto insolito.

Offerte MAAP Pro Bib 2.0

Dopo aver letto gli ottimi consigli di Stu sui Team Bib Evos dell'azienda australiana, non vedevo l'ora di provare questa seconda iterazione dei suoi pantaloncini, e le prime impressioni sono buone: i pantaloncini sembrano e sono di alta qualità.

Il materiale riesce a combinare l'elasticità con la tenuta, cosa che ho visto solo con i pantaloncini neri Castelli Premio che ho provato l'anno scorso. Quando li ho indossati inizialmente mi sono sembrati stretti, tanto da farmi pensare che la taglia fosse sbagliata per i primi due secondi, ma si tratta semplicemente di un caso in cui il materiale compressivo fa il suo lavoro.

Ciò è dovuto alla struttura aerodinamica 3D elasticizzata a quattro vie utilizzata da MAAP, che offre contemporaneamente elasticità e sostegno. All'inizio la sensazione è strana, ma dopo un paio di minuti in sella ha perfettamente senso.

Il sostegno consente di ottenere le qualità di compressione che aiutano il flusso sanguigno e gli sforzi prolungati, mentre l'elasticità consente di muoversi liberamente durante la pedalata. Come ho detto, è molto simile ai Premi Black di Castelli, ma in questo caso MAAP utilizza dei pannelli anziché un unico pezzo di tessuto continuo.

Pettorina maap pro 2.0 2

In totale, ho contato 10 pannelli (comprese le pinze in fondo alle gambe). Ci sono due materiali utilizzati per i pannelli, uno strutturato e più spesso che si trova all'esterno della gamba, l'altro più morbido, più sottile e più elastico, ed è questa combinazione che permette ai pantaloncini di essere sostenuti ed elastici.

Quando si tocca per la prima volta il tessuto non sembra particolarmente traspirante o qualcosa che si userebbe generalmente per le corse più calde, ma ci si rende subito conto che non è così.

Pettorina maap pro 2.0 3

La traspirabilità e la traspirazione sono davvero impressionanti, non solo sulla scamosciatura (di cui parlerò tra poco) ma su tutto il tessuto. Ho riscontrato che l'umidità viene rapidamente eliminata anche nelle zone riparate dal vento, come il retro delle gambe e la parte inferiore della schiena.

Ho usato i pantaloncini con temperature fino a circa 22 gradi senza mai desiderare di indossare qualcosa di più tradizionalmente leggero.

Un'altra buona caratteristica del design è il posizionamento delle cuciture interne alle gambe, che secondo la mia esperienza sono quelle che più facilmente causano irritazioni. Invece di un'unica cucitura che corre lungo l'interno, qui due cuciture tengono in posizione un unico pannello e si trovano leggermente in avanti e leggermente indietro rispetto alla parte più interna della coscia.

Pettorina maap pro 2.0 4 Pettorina maap pro 2.0 5

La fascetta alla base delle gambe, un'ampia striscia di silicone con uno stretto motivo esagonale, funziona bene e le tiene in posizione in modo impressionante, al punto che per indossarle è stato spesso necessario allontanare la fascetta dai polpacci per farle passare sopra le ginocchia. Tuttavia, non mi hanno mai tirato i peli delle gambe, il che è stato un po' sorprendente data la forza della presa.

Pettorina maap pro 2.0 6

È un bene che funzioni così efficacemente, perché questi pantaloncini sono più lunghi della maggior parte delle salopette che ho usato e se non li avessi regolati correttamente mi avrebbero irritato la parte posteriore delle ginocchia durante la corsa. Tuttavia, poiché le pinze in silicone funzionano così bene e il materiale è così indulgente, non è stato un problema posizionarli correttamente prima di partire e sono rimasti così anche durante le uscite più lunghe. In questo modo, non solo sono sempre stata comoda, ma ho anche potuto mantenere la mia (debole) linea di abbronzatura affilata come un rasoio.

Pettorina maap pro 2.0 7

Come tutti i pantaloncini, la scamosciatura è la chiave di volta, e MAAP ha fatto centro con la sua "scamosciatura 3D Thermo Moulded a densità multipla (3 strati)". Ho indossato queste pettorine approfittando del bel tempo del fine settimana di Pasqua e mi sono ritrovato a pedalare per ore e ore su ogni tipo di terreno, dai sentieri agricoli più impervi alle strade secondarie piene di buche, fino all'asfalto perfettamente asfaltato, con un comfort incredibile.

Pettorina maap pro 2.0 8

Ciò è dovuto non solo all'imbottitura, ma anche al modo in cui si modella al corpo, oltre che all'eccellente traspirabilità e alla traspirazione. Quindi, anche se in più occasioni ho grondato di sudore, il camoscio si è asciugato molto rapidamente e un paio di minuti dopo era come se li avessi appena indossati. È anche certificato OEKO-TEX, il che significa che è stato testato per le sostanze nocive, in modo da sapere che non state esponendo i vostri oggetti di valore a qualcosa che potrebbe danneggiarli.

Pettorina maap pro 2.0 9

Per le cinghie, MAAP ha utilizzato un elastico (anch'esso certificato OEKO-TEX) che ha una discreta elasticità, ma che assicura che tutto rimanga al suo posto. Sono larghe e piatte, il che significa che si adattano bene sotto le maglie e non ho notato alcuna torsione.

Per favorire la traspirazione, MAAP ha incluso un pannello posteriore in rete che consente al calore di fuoriuscire e funziona in modo davvero efficace.

Pettorina maap pro 2.0 10

Sul davanti, i pantaloncini sono piuttosto bassi, il che consente una maggiore traspirazione per l'uso estivo e li rende anche facili da usare per le pause di comfort.

Pettorina maap pro 2.0 11

Questi pantaloncini hanno un prezzo di listino di 235 euro, che si colloca decisamente nella fascia alta del mercato dei pantaloncini. Tuttavia, non c'è dubbio che si tratti di pantaloncini di alta qualità, tra i migliori che abbia mai usato.

Sono meno cari dei Castelli Premio Black di cui ho parlato prima, che sono aumentati di 20 euro da quando li ho provati. Hanno qualità molto simili, anche se direi che le MAAP hanno cinghie più comode.

Stu ha provato anche i pantaloncini Santini Redux Istinto da uomo l'anno scorso (potete leggere la sua recensione qui), che costano 5 euro in meno e sembrano offrire gli stessi livelli di comfort e qualità, anche se direi che i MAAP hanno un design più innovativo.

Nel complesso, c'è poco da criticare in questi pantaloncini. Certo, sono costosi e potrebbe essere necessario regolare leggermente le gambe, ma a parte questo non c'è molto che non piaccia. La traspirabilità e la traspirazione sono eccellenti, il camoscio è superbo e sono estremamente comodi da usare per le uscite più lunghe.

Il verdetto

Confortevoli, con un camoscio superbo e di grande aspetto, anche se tutta questa qualità ha un prezzo.