Gli scaldabraccia Alpine Thermal RT di Pactimo funzionano bene in caso di temperature variabili. Offrono una vestibilità aderente, sono abbastanza piccoli da scomparire in una tasca della maglia e hanno dei bei dettagli riflettenti. Tuttavia, sebbene mi sia divertito a indossarli, non credo che siano sufficienti a giustificare il prezzo elevato.

Mi è piaciuto indossarle nelle tipiche giornate primaverili di questo periodo dell'anno, quando la temperatura è a una cifra quando si parte e a metà strada quando si torna. Non sono abbastanza caldi per la prima ora o giù di lì, ma sono molto contento di poterli togliere e non occupare troppo spazio nella tasca della maglia più tardi.

Per una corsa di tutto il giorno, direi che funzionano per me da circa 7°C in su, anche se di solito indosso un po' di più della maggior parte in condizioni di freddo.

Gli scaldabraccia sono realizzati in tessuto ThermaGuard ad alta elasticità con un design a cucitura singola. ThermaGuard è un tessuto tecnico invernale ad alte prestazioni che accelera il trasferimento dell'umidità. Ultra-morbido e con un leggero loft interno, questo tessuto morbido, traspirante e leggero è ideale per l'abbigliamento sportivo in condizioni di 40-70°F". (cioè da 4,5 a 21 gradi Celsius).

Trovo che questa descrizione rispecchi la mia esperienza, a parte l'intervallo di temperatura, come ho già detto. Questo è molto soggettivo e posso immaginare che altri siano più d'accordo con l'estremità inferiore o superiore di questo intervallo.

Sono specifici per il lato, con una piccola etichetta in alto che indica il braccio su cui vanno indossati. Il tessuto è piacevole e morbido sulla pelle e la cucitura non si nota durante l'uso. È importante notare che anche la parte esterna del tessuto è morbida per pulirsi il naso...

Nella parte superiore, c'è un'ampia fascia di presa che si trova sopra il bicipite e, in combinazione con i punti di silicone all'interno, non c'è alcun movimento verso il basso.

Scaldabraccia termico pactimo alpine rt 0

I polsini sono realizzati in tessuto "Reflective Technology" (questo è l'acronimo RT nel nome), con un logo riflettente all'esterno del polso che contribuisce a rendere visibili i capi. Il design del polsino si allarga leggermente ed è meno stretto rispetto al resto della manica, coprendo maggiormente il polso rispetto ad altri scaldabraccia che ho provato.

Scaldabraccia termico pactimo alpine rt 1

Quando non sono sulle braccia, occupano notevolmente meno spazio rispetto ad altri scaldabraccia che ho provato.

Dimensioni

Pactimo consiglia di acquistare gli scaldabraccia della stessa taglia che si indossa per le sue maglie. Io, dopo aver recensito la maglia Summit Aero Range, ho una taglia media e quindi questa dovrebbe andare bene.

In termini di circonferenza, calzano a pennello sulle mie braccia da tree-climber abbastanza sviluppate, ma in termini di lunghezza salgono abbastanza in alto, quasi fino alle ascelle.

Il lato positivo è che la pinza in silicone si trova tra la spalla e il bicipite, quindi non c'è possibilità che gli scaldabraccia scivolino verso il basso. L'aspetto negativo è che possono risultare un po' scomodi sotto l'ascella, quindi è bene posizionarli correttamente quando li si indossa.

Scaldabraccia termico pactimo alpine rt 2

Si tratta di una piccola seccatura se li si indossa prima di una corsa, che diventa un po' fastidiosa se lo si fa mentre si pedala. In generale, preferisco scaldabraccia leggermente più corti.

Sospetto che se cercassi di rimediare alla lunghezza del braccio riducendo la taglia, una taglia piccola mi starebbe troppo stretta.

Mi sarebbe piaciuto vedere un po' più di dettagli sulla lunghezza delle braccia in una tabella di taglie per questi scaldamuscoli. Soprattutto a questo prezzo, sarebbe bello poter stabilire se andranno bene per voi prima dell'acquisto.

Valore

Con 53 euro, questi scaldabraccia sono i più costosi che abbiamo recensito.

Guardando ai soliti marchi premium, gli scaldabraccia termici (non merino) di Rapha costano 40 euro, così come gli eccellenti scaldabraccia NanoFlex di Castelli (Stu li ha testati nel 2015), mentre gli scaldabraccia Assos Evo Arm (testati da George lo scorso anno) costano 35 euro.

Gli scaldabraccia 7mesh Colorado recensiti da Neil alla fine dello scorso anno costano solo un po' meno, 50 euro, ma hanno un rivestimento DWR e possono essere tagliati a misura, entrambe caratteristiche che mi farebbero digerire il prezzo.

Gli scaldabraccia termici di Specialized sembrano fare la stessa cosa per 20 euro in meno (leggi la recensione di Stu dell'anno scorso qui), così come gli scaldabraccia termici Endura FS260-Pro recensiti da Emma, che costano 24,99 euro.

Conclusione

Questi scaldabraccia sono perfetti per le giornate con forti sbalzi di temperatura, sono comodi da indossare e sono poco ingombranti. Anche se sono un po' lunghi, mi è piaciuto molto indossarli, ma non si può fare a meno di notare che sono molto costosi. Ci sono molti scaldabraccia di altre marche che fanno lo stesso (o di più) a un prezzo inferiore.

Il verdetto

Adorabili da indossare e poco ingombranti, ma molto costosi per quello che sono