L'Atom aggiornato di Wattbike è un trainer indoor molto migliore rispetto alla prima incarnazione, e come tale è un vero concorrente per i tuoi soldi, arrivando a meno dei suoi diretti rivali. Non è senza problemi, ma sembra molto più completo ora. L'opinione di Wattbike sull'Atom è: 'Il meglio è appena migliorato'; non era il meglio prima, e non lo è ancora adesso, ma certamente è migliorato.

Quando ho originariamente testato la Wattbike Atom nel 2018, mi è piaciuta per lo più, e le cose che mi piacevano non sono davvero cambiate. È un pezzo di kit davvero solido che è ben messo insieme e facile da regolare. Tuttavia, la prima generazione di Atom aveva un tallone d'Achille: l'unità di resistenza azionata meccanicamente semplicemente non era abbastanza veloce da gestire i cambi di marcia. Quando si cambia marcia su una bicicletta, si va su e giù per le marce e si sente il cambio all'istante. La vecchia Wattbike non poteva replicare questo.

La nuova Wattbike è molto meglio da questo punto di vista. Wattbike ha sostituito l'unità di resistenza azionata meccanicamente con una elettromagnetica, come si trova nei suoi diretti concorrenti. Questo permette di cambiare la resistenza molto più velocemente. Nel Tacx Neo, per esempio, permette al trainer di replicare superfici stradali come i ciottoli cambiando la resistenza centinaia di volte al secondo. Inoltre, si può colpire la leva del cambio virtuale e sentire la marcia successiva scattare in posizione.

Wattbike atom di nuova generazione 0

Come il suo predecessore, il nuovo Atom è impostato con 22 marce virtuali. A differenza della Tacx Neo Bike e della Wahoo KICKR Bike, l'Atom non ha alcuna indicazione fisica della marcia in cui ti trovi sulla bici stessa. Lo schermo frontale della Neo è eccellente, mentre il display seminascosto della KICKR Bike non lo è, ma entrambi ti permettono di vedere a colpo d'occhio in che marcia ti trovi.

Con l'Atom, avrai bisogno che la tua app abbia implementato un qualche tipo di display per l'Atom. Zwift lo fa, ma al momento di scrivere l'Atom funzionerà solo in modalità ERG con TrainerRoad e The Sufferfest, quindi sarai in grado di seguire un allenamento, ma non c'è alcuna modalità di resistenza o visualizzazione dell'attrezzatura. Finché sei contento di lavorare in modalità ERG questo non è un problema, l'unica riserva è che i test FTP più lunghi di solito richiedono di essere in modalità resistenza, ed è difficile capire come potresti completare il test 4DP nel Sufferfest in ERG.

Il fatto che ci siano ancora 22 marce sequenziali sull'Atom sembra un ritorno alla vecchia versione: il sistema meccanico significava che una gamma sequenziale di marce era tutto ciò che poteva fornire. Questa non è una limitazione del sistema elettromagnetico, però, quindi in teoria non c'è motivo per cui non si potrebbe personalizzare il tuo cambio per abbinare la tua bici da strada come si può su altri allenatori. Questo richiederebbe sicuramente un display però, e sono sicuro che è qualcosa che Wattbike sta guardando.

Per quanto riguarda la sensazione reale di cambiare marcia, il Wattbike non è all'altezza dello standard Tacx, o di quello della Wahoo KICKR Bike. I cambi di marcia non sono istantanei allo stesso modo: si ha un cambio di resistenza quasi istantaneo, ma non la sensazione di passare da una marcia all'altra. Quando la bici aveva la sua vecchia unità di resistenza, Wattbike ha lavorato duramente per rendere i cambi più veloci, ma era limitato dalla capacità fisica del sistema. Qui sospetto che sia più un problema di firmware: Sono un early adopter, e mi aspetto che l'esperienza del cambio di marcia migliori col tempo. Al momento, non è proprio all'altezza delle altre moto che ho provato.

Però è ancora buono. Sulla moto precedente mi dimenticavo quale pulsante lo rendeva più duro e quale più facile, e quando te ne accorgevi potevi aver cambiato tre o quattro marce. Questo non succede più. Beh, la parte in cui dimentico quale pulsante è quale lo fa ancora. Ma non l'altra parte.

Una bestia robusta

Se l'unità di resistenza è cambiata, il resto della moto non è cambiato. L'Atom utilizza lo stesso solido telaio in alluminio di prima, ed è una bici molto bella e ragionevolmente compatta. Naturalmente è incredibilmente pesante, ma con due ruote da skate è abbastanza facile da ribaltare e rotolare in posizione.

Wattbike atom di nuova generazione 1

La regolazione dello stack nella parte anteriore e il reggisella sono entrambi sezioni massicce con sganci rapidi stile palestra; non sono sicuro che siano stati modificati per questa costruzione, ma sembravano più stabili nell'uso rispetto alla bici precedente, e devo averli estesi abbastanza a lungo perché sono alto.

Wattbike atom di nuova generazione 2

Le altre regolazioni sul manubrio e sulla sella hanno bisogno di una chiave a brugola. Se più di una persona sta usando la bici e hai bisogno di fare regolazioni costanti alla posizione del sedile e del manubrio, oltre a sollevarli e abbassarli, passerai più tempo a farlo rispetto alla KICKR Bike, per esempio, dove tutto è a sgancio rapido.

Wattbike atom di nuova generazione 3

Non c'è una lunghezza regolabile delle pedivelle, quindi sei bloccato con le pedivelle da 170 mm con cui la bici viene spedita.

Wattbike atom di nuova generazione 4

La Wattbike è ottimizzata per l'uso con un iPad, con un supporto incorporato nei tribali con cui la bici viene fornita.

Wattbike atom di nuova generazione 5

A meno che non vi stiate allenando per le prove a tempo, vorrete rimuovere le gomitiere, poiché sono d'intralcio per le mani se state pedalando sulle cime. Se non hai intenzione di usare un iPad - hai un computer portatile, o uno schermo sul muro, per esempio - puoi eliminare anche le estensioni, se vuoi.

Wattbike atom di nuova generazione 6

Se usi l'iPad e - come me - ti piace avere un ventilatore direttamente di fronte a te, allora si intralcia il flusso d'aria. Ho dovuto avere la moto ad un angolo con la ventola che entrava dal lato. Se la tua ventola è sul pavimento, non influenzerà realmente il flusso.

Punto di accensione

Wattbike dichiara un massimo di 2.500W / 25% di inclinazione dall'unità di resistenza, e una precisione di +/- 1% per il nuovo Atom. Questo è più accurato di molti misuratori di potenza e allenatori - lo standard è +/- 2% - ed esattamente lo stesso dei suoi due concorrenti diretti, il Tacx Neo Bike e Wahoo KICKR Bike.

Quell'uno per cento in più di precisione probabilmente non farà alcuna differenza per te, a meno che tu non sia molti pioli più in alto di me nella scala del ciclismo competitivo: quello che cerco sono numeri che siano credibili e, soprattutto, ripetibili. Quindi diamo un'occhiata a qualche bel grafico, che ne dite?

Ecco un grafico di una sessione di benchmarking della potenza di 15 minuti che tendo a fare, che copre tutte le basi tra circa 150W e 800W. Sto registrando il Wattbike tramite Zwift, e confrontandolo con i pedali Garmin Vector 3 registrati su un computer Edge.

Wattbike atom di nuova generazione 7

La prima cosa da notare è che i grafici sono molto simili. La media sull'allenamento per l'Atom è di circa il 2,5% al di sopra dei pedali del Vector, e la maggior parte di questa discrepanza sembra essere all'aumentare della potenza: c'è un divario più evidente quando la potenza aumenta oltre i 400W, e diventa più grande man mano che si sale.

C'è la tendenza del Wattbike ad avere un picco all'inizio di un intervallo, aumentando troppo la resistenza e poi dovendo fare marcia indietro. Questo è stato un problema con tutte le smart bike che ho testato di recente, e l'Atom non è peggiore in questo senso del KICKR, che costa più di mille dollari in più. Anche così, mi piacerebbe vedere l'algoritmo modificato per rendere la rampa un po' meno aggressiva.

La teoria che la Wattbike sia più generosa a potenze più elevate è sostenuta da questo secondo grafico:

Wattbike atom di nuova generazione 8

Questi sono i primi 10 minuti di una gara a cronometro a squadre WTRL su Zwift, quindi si tratta più di uno sforzo costante a circa FTP (316W per me). Verso la fine sto faticando sul Leg Breaker sul circuito di Innsbruckring e cercando di tenere il passo con qualcuno molto più forte di me, quindi la potenza sale significativamente a quel punto, ma è tutto all'interno del mio normale range di gara.

Come potete vedere, per una potenza media di 324W dai pedali, il Wattbike sta effettivamente leggendo leggermente sotto. Quindi, per questo sforzo, la bici e i pedali sono più o meno in pieno accordo. Non c'è una linea di base oggettiva qui: Non posso confrontare in modo indipendente nessuno dei due misuratori di potenza con qualcosa che so essere esattamente giusto. Ma sapendo quello che so sulla mia forma fisica, e quello che una lunga successione di allenatori e misuratori di potenza hanno detto, direi che questi sono numeri molto credibili per me. Più precisamente, i due misuratori di potenza sono stati in accordo ogni volta, quindi ci si può fidare che la Wattbike fornisca un carico di allenamento costante.

App Wattbike hub: va bene

Wattbike ha la sua app, il Wattbike hub, che ti dà accesso a piani di allenamento, metriche di pedalata, salite famose e simili. Se vuoi dedicare un po' di tempo serio a lavorare sulla tua pedalata - e sai a cosa stai puntando - allora puoi certamente sfruttare le funzioni di analisi della pedalata dell'app. La bici campiona mille volte al secondo, ed è in grado di disegnare dei bei grafici di distribuzione radiale della potenza della tua corsa. Se stai schiacciando i pedali otterrai una sorta di figura a otto, che l'app colorerà di rosso perché non va bene, e man mano che appianerai la tua corsa otterrai più di una salsiccia che passerà dal giallo al verde, prima di tornare al rosso dall'altra parte se stai tirando troppo su.

C'è un indicatore di scorrevolezza su ogni lato dello schermo con un ago che puoi cercare di mantenere nella parte verde. L'implicazione qui è che più equa è la distribuzione della potenza nella pedalata, meglio è, e c'è un obiettivo oggettivo. Certamente direi che questo è vero fino a un certo punto, ma ciò che è ottimale per i diversi corridori è diverso, e non c'è alcuna garanzia che il punto in cui diventa verde sia il punto in cui la pedalata è ideale per il tuo particolare stile e morfologia di guida.

Probabilmente, però, rimanere sul verde sarà un buon obiettivo per la maggior parte delle persone, e certamente i miei anni di allenamento con TrainerRoad mi hanno inculcato una pedalata che corrisponde a ciò che Wattbike sta cercando di vendermi.

I piani di allenamento ti danno accesso ai test FTP e a una buona selezione di diverse sessioni che variano in lunghezza e intensità. Sono anche raggruppati in piani per lo sport, la salute generale e l'allenamento di base. Non si ottiene la profondità che si ha in qualcosa come TrainerRoad, o l'immersione di The Sufferfest o Zwift, ma se si volesse allenarsi con l'Atom solo come unità indipendente con l'app Hub, si potrebbe certamente. Le "salite famose" sono piuttosto inutili, in quanto si tratta effettivamente solo di un grafico di pendenza per qualsiasi cosa fino a tre ore; non ci sono immagini della salita o altro.

Nel complesso, l'app è abbastanza funzionale che si potrebbe usare la Wattbike Atom solo con essa e risparmiarsi un abbonamento alla propria piattaforma di allenamento preferita. La tua piattaforma di allenamento preferita è quasi certamente migliore, e penso che la maggior parte delle persone abbastanza impegnate da possedere una bicicletta intelligente avrà già calcolato il costo di questo.

La linea di fondo

A 1.899 euro la Atom è la più economica delle tre smart bike "vere e proprie" che ho testato finora. È 400 euro in meno della Tacx Neo Bike Smart e ben 1.100 euro in meno della Wahoo KICKR Bike.

L'implementazione del cambio si sente ancora un po' a metà, ma non c'è dubbio che la nuova unità di resistenza è enormemente più capace di quella originale, e la sensazione di guida dell'Atom è molto buona. L'esperienza in Zwift è impressionante, e se questo è davvero il massimo del tuo budget, allora c'è il bonus che puoi usare l'app di Wattbike se vuoi, e allenarti senza un abbonamento a nient'altro.

Entrambe le altre bici sono, a mio parere, migliori. Il KICKR ha probabilmente il vantaggio sulla Neo per me se il denaro non è un problema, ma non è abbastanza per valere 700 euro in più, quindi ho ancora la Tacx come la scelta del gruppo in termini di bang for your buck. L'eccellente schermo, le marce configurabili e la sensazione di strada dell'unità di resistenza valgono i 400 € in più rispetto all'Atom, secondo me; sembra un prodotto più completo e con un po' più di vantaggio.

La Wattbike Atom è migliorata molto, però, e mentre prima era ostacolata da un'unità di resistenza che non era davvero all'altezza del lavoro, questa volta è un vero concorrente. C'è ancora un po' di lavoro da fare, però.

Verdetto

Il nuovo Atom ha un'unità di resistenza molto migliorata per una migliore esperienza Zwift