Il gel Science In Sport Beta Fuel stipula una quantità ridicolmente alta di carboidrati in un prodotto facile da consumare e perfettamente commestibile. Il rapporto tra carboidrati e fruttosio mira ad essere gentile con lo stomaco, e durante i test sono stato completamente impressionato. E anche se il prezzo sembra abbastanza alto, per quello che forniscono in realtà funzionano abbastanza bene - se hai bisogno di carboidrati.

Probabilmente hai già sentito parlare di Beta Fuel; la bevanda ultra-carboidrata è in circolazione da qualche anno ed è ancora una delle preferite dai corridori grazie al fatto che racchiude 80g di carboidrati in una bottiglia da 500ml ed è ancora perfettamente consumabile. SiS ha ora esteso la gamma per includere gel e masticatori di energia per rendere ancora più facile il rifornimento necessario durante l'esercizio lungo e intenso.

I gel sono disponibili in confezioni da sei (come testato) o in una scatola di 30, anche se l'acquisto della quantità più grande funziona ancora allo stesso prezzo per gel. Sono disponibili nei gusti Arancia o Fragola e Lime, e come tutti i gel SiS sono 60ml per dose.

Per gel si ottiene una porzione di 158kcal e 40g di carboidrati, di cui 19g di zucchero; queste quantità sono senza dubbio impressionanti. I gel Kendal Mint Co NRG, per esempio, sono di dimensioni simili e forniscono 108kcal di energia da 27g di carboidrati, di cui 10,7g di zucchero. I gel al ribes nero della OTE sono un po' più piccoli ma hanno un'offerta abbastanza tipica di 82kcal, 20,1g di carboidrati e 5,2g di zucchero, mentre i gel GO Energy + Electrolite di SiS contengono 86kcal e 22g di carboidrati.

I numeri sono impressionanti quindi. I gel Beta Fuel contengono circa il 40-50 per cento di carboidrati e calorie in più rispetto ai gel di dimensioni simili, e questo significa che si può portare molto meno. Nelle mie corse su strada di tre ore, per esempio, di solito riempivo le tasche della tuta con i gel e avevo ancora bisogno di extra attaccati alle bottiglie di riserva; con i gel Beta Fuel ne ho presi uno o due all'ora se combinati con una bevanda energetica.

SiS dice che il rifornimento ottimale è tra 80-120g di carboidrati all'ora, ma per esperienza personale direi che la maggior parte delle persone avrà bisogno di un po' di pratica per prendere la parte superiore di questo senza disagio allo stomaco. La mia preferenza personale è di circa 90g all'ora, che può essere facilmente raggiunta con un solo gel Beta Fuel e una bottiglia di bevanda energetica decente.

Far assorbire al corpo così tanti carboidrati è il lavoro del fruttosio. Molte bevande energetiche, Beta Fuel incluso, usano un rapporto di 2:1 tra maltodestrina (carboidrati) e fruttosio, mentre questi gel usano un rapporto di 1:0,8. Aumentare il rapporto di fruttosio aumenta presumibilmente la quantità di carboidrati che possono essere ingeriti, del 12% secondo SiS, riducendo i sintomi di pienezza dello stomaco. Va notato che tutte le cifre provengono da un singolo studio di O'Brien et al nel 2013, quindi non c'è un sacco di dati dietro di loro, ma durante i test ho trovato i gel gentile sullo stomaco e fornire quantità impressionanti di energia, sostenendo le affermazioni.

A 12 euro per una scatola di sei, alcuni semplici calcoli dimostreranno che sono 2 euro per gel. Anche se sembra costoso - sono 40p in più per gel rispetto alle OTE menzionate in precedenza o a un SiS Go Isotonic Energy standard (9€ per sei) - questi prodotti contengono molti più carboidrati, quindi hanno un valore migliore se si considerano le kcal per €.

Per me, questo significa che i gel Beta Fuel sono meglio conservati per le gare. Quando il ritmo è più basso e c'è più tempo per il rifornimento, userò qualcosa di più economico. Ma nel calore di una gara o quando lo spazio in tasca è basso, dove la concentrazione di carboidrati è necessaria, ne vale la pena.

Non c'è una consistenza strana, sono facili da mandare giù e i sapori sono ottimi. Come risultato, sono diventati un essenziale giorno di gara per me.

Verdetto

Gel ad alta densità energetica per massimizzare le prestazioni