Once More Unto The Breach di Pearson è una bici da strada in alluminio a velocità singola e fissa ideale per i pendolari o l'allenamento invernale. Mentre il suo prezzo sembra un po' alto, c'è abbastanza potenziale nei suoi ingredienti relativamente semplici per offrire più emozioni e prestazioni ciclistiche di quanto ci si possa aspettare.

  • Pro: Divertente, veloce e confortevole, eccellente erogazione di potenza, ottima vestibilità e geometria
  • Contro: fatica sulle salite difficili, i freni sono un po' deboli

Qualità di guida

La prima cosa da dire è che, fortunatamente, l'erogazione della potenza è superba: quello che si perde nella scelta delle marce si compensa (quasi) con la capacità di far valere ogni grammo di sforzo. Infatti, l'Once More affronta le colline più grandi di quanto ci si possa aspettare. I lunghi strascichi in cui si può entrare in un solco sono particolarmente fattibili, mentre le scosse brevi e taglienti sono un po' più complicate, a meno che tu non abbia le cosce come Chris Hoy.

Pearson ancora una volta sulla breccia 0

A causa di questa impressionante rigidità nella parte posteriore, è abbastanza una sorpresa scoprire che il comfort non è solo accettabile, ma in realtà molto buono. Solo le superfici che assomigliano a una grattugia per il formaggio fanno perdere il passo alla Once More. Naturalmente, le buche e i dossi si notano, ma sulla stragrande maggioranza delle strade cittadine è una guida piacevolmente liscia.

Pearson ancora una volta sulla breccia 1

Questo è in parte dovuto alla forcella in carbonio, che mantiene la Pearson ben tracciata. Nonostante la forma abbastanza tradizionale del telaio e l'interasse lungo, la Once More è una bici molto vivace in termini di controllo - non è volubile, ma è sicuramente divertente. In termini di tre grandi caratteristiche di guida - comfort, controllo ed efficienza - è molto difficile da criticare.

Telaio

Verremo pienamente sulla spinosa questione del valore più tardi - senza dubbio una bici singlespeed da più di 800 euro è un argomento che metterà a dura prova molti di voi - ma a questo punto vale la pena sottolineare che questa non è una vecchia bici da strada in alluminio qualsiasi.

Pearson ancora una volta sulla breccia 2

Per anni, Pearson ha eseguito il montaggio di precisione delle biciclette dei suoi clienti e ha raccolto dati da migliaia di studi di casi di preferenze di montaggio e posizionamento dei singoli ciclisti. Da questi, Pearson ha creato quella che ritiene essere la geometria media ideale per i ciclisti di città e l'ha usata per creare il telaio Once More. Poi, Pearson lo ha fatto realizzare nella stessa fabbrica che costruisce le altre biciclette in alluminio del marchio, che è uno dei principali produttori di Taiwan, piuttosto che in una fabbrica più economica.

Pearson ancora una volta sulla breccia 3

Il risultato è un telaio in alluminio di classe con tocchi retrò piuttosto belli, non ultimo il tubo superiore quasi a livello, combinato con quella forcella in carbonio.

Pearson ancora una volta sulla breccia 4

Ci sono anche occhielli per un portapacchi posteriore e, come sulla nostra bici di prova, parafanghi anteriori e posteriori (un'opzione da 40 euro). In tutto, è una bici intelligente se non sorprendente, ma la vera magia è più nei dettagli nascosti che contribuiscono all'esperienza di guida.

Componenti

In teoria, non c'è molto da dire sul cambio, se non che si tratta di una catena da 48 denti alleata a un pignone posteriore da 18t, che è disponibile sia a ruota libera che dall'altra parte - se sei un completo sadico - in forma fissa. Basta togliere la ruota posteriore e girarla a seconda delle proprie preferenze.

Pearson ancora una volta sulla breccia 5 Pearson ancora una volta sulla breccia 6

Tuttavia, una cosa che potresti non aspettarti è la lunghezza della pedivella di 170 mm: Pearson è una delle marche più illuminate a rendersi conto che 175mm non devono essere obbligatori e che anche solo pedivelle leggermente più corte possono avere un effetto modestamente positivo.

Pearson ancora una volta sulla breccia 7

Come ho già detto, in quest'epoca di scelte di cambio in continua espansione, potresti essere sorpreso di quanto puoi prendere e conquistare su una singlespeed. Quella scelta di catena e pignone è abbastanza buona per piste di medie dimensioni. Non vorrai mai tentare l'Alpe d'Huez su di essa, ma qualsiasi dosso moderato sul pendolare o sulla corsa di allenamento è molto possibile.

Pearson ancora una volta sulla breccia 8

La frenata è affidata alle leve TRP Ergo abbinate a freni a disco senza marca. In verità, non sono grandi per i doveri di arresto di emergenza, ma vanno bene per cancellare la velocità - che è più o meno il modo in cui si desidera utilizzare il Once More comunque, dove mantenere lo slancio è all'ordine del giorno. Un cambio di pastiglie dei freni migliorerebbe le cose.

Pearson ancora una volta sulla breccia 9

Una parola veloce sui cappucci delle leve dei freni, però, che sono una grande forma da tenere, e le leve stesse si sentono solide e sostanziali.

Pearson ancora una volta sulla breccia 10

Ruote e pneumatici

Le ruote Pearson della Once More - cerchi in alluminio su mozzi a grande flangia con cuscinetti sigillati - potrebbero non offrire molto ai guerrieri delle specifiche, ma sono un punto di forza sorprendente. Rotolano senza problemi ed esaltano effettivamente i lati positivi del telaio, il che a questa fascia di prezzo è una sorta di risultato.

Pearson ancora una volta sulla breccia 11

Come aggiornamento di 60 euro, Pearson offre pneumatici Continental Gator Hardshell da 28 mm, ma io mi atterrei alla gomma di serie per cominciare. Questi più economici Duro Stingers da 28 mm si comportano davvero in modo impressionante. Non sembrano mai trascinare o inibire la velocità e l'accelerazione, ma svolgono il loro ruolo negli impressionanti livelli di comfort generale della One More.

Pearson ancora una volta sulla breccia 12

Kit di rifinitura e valore

In un certo senso, la questione del valore e del kit di finitura sono collegati. Ho già accennato alla ricerca e al background che è andato nella geometria della One More, che dovrebbe renderla specificamente adatta ai ciclisti britannici. Ma Pearson si assicura anche che tutti i possessori di Once More - anche quelli che acquistano online - ottengano esattamente la giusta lunghezza dell'attacco manubrio, la larghezza della barra e persino la lunghezza della pedivella per adattare perfettamente la bici alle loro preferenze personali.

Pearson ancora una volta sulla breccia 13

Tutti i kit a bordo sono prodotti in alluminio a marchio Pearson, che fanno bene il loro lavoro. In termini di qualità assoluta, sono circa gli stessi che si trovano sulla maggior parte delle biciclette tradizionali, ma la possibilità di ottenere esattamente la misura giusta aggiunge un po' di valore in più rispetto ad altre opzioni. Inoltre, la sella Pearson Road Comfort è un trespolo per bici da strada entry-level davvero decente e un altro successo di speculazione sottovalutato su questa bici.

Pearson ancora una volta sulla breccia 14

Nel mercato più ampio delle biciclette, le bici singlespeed non sono esattamente da dieci e lode, ma ci sono altre opzioni - e, va detto, più economiche - là fuori, anche da marchi britannici rispettati. Per esempio, la Pinnacle Monzonite Singlespeed (una singlespeed più retrò della precedente Dolomite Singlespeed di Pinnacle) costa solo 350 euro, ma la Genesis Flyer è una bici molto simile alla Pearson e ora costa 749,99 euro. Rispetto alla Pinnacle la Pearson sembra molto costosa; rispetto alla più rilevante Genesis, molto meno.

Conclusione

L'ultima bici che ho testato prima della Once More è stata la bici da trekking Rose Black Creek Urban, che è quanto di più lontano dal Pearson si possa avere, essendo carica di luci, portapacchi, bloccatelaio, pneumatici larghi, barre piatte e un'enorme gamma di rapporti. La cosa ironica è che, mentre la Rose aveva tutte le marce per salire qualsiasi collina quasi, non ho mai davvero goduto l'esperienza. E anche se occasionalmente avrei potuto soffrire di più sulla Pearson, sembrava molto più eccitante e positivo.

Pearson ancora una volta sulla breccia 15

Tuttavia, su terreno pianeggiante, il Pearson è un modo rapido, efficiente e deliziosamente puro per spostarsi. Aggiungete la semplicità del cambio singlespeed e un pacchetto complessivo che è stato messo insieme da persone che sanno cosa stanno facendo - e che sembra funzionare in armonia a tutto tondo - e avrete una bici da pendolarismo veloce o da allenamento su strada che, al suo meglio, si sente come piacere ciclistico puro.

Naturalmente, non è una raccomandazione incondizionata. Se sei un ciclista di piacere o se affronti regolarmente grandi salite, non essere avventato: pensa davvero se un singlespeed è giusto per te. Ma per le persone che vogliono migliorare la loro capacità di guida, o diventare superfit, o dare un po' di spinta a un normale pendolarismo o allenamento, la Pearson Once More Unto The Breach offre più di quanto ci si possa aspettare.

Verdetto

Una bicicletta singlespeed/fixed davvero fantastica che si adatta a molti pendolari e roadies invernali; non economica, ma molto buona