Thorn club tour mk5

La Thorn Club Tour è una bici molto versatile, e costruita così è un allegro trattore di una cosa che è confortevole sull'asfalto e fuori. Aggiungete un po' di bagagli ed è il tipo di bicicletta che potreste far uscire dal vostro garage, saltarci sopra e andare praticamente ovunque nel mondo, che le strade ci vadano o meno.

Il Club Tour è ora alla sua quinta incarnazione, ed è un classico del design che ha superato la prova del tempo: un set di telai da turismo in acciaio Reynolds 725 con tubi esterni e tanti attacchi a treccia quanti ne servono. Il dimensionamento di Thorn è degno di nota: il Club Tour Mk5 è disponibile in cinque misure da 50-61cm, con un'opzione lunga e una corta in ciascuna, per un totale di dieci misure. Questo ti permette di mettere a punto la tua vestibilità sia per la tua taglia che per il tipo di guida che probabilmente farai, offrendo una posizione più eretta e una più lunga e allungata.

Il cambiamento principale per la Mk5 è che Thorn ha fatto un po' di lavoro con la sagomatura dei foderi in modo che la bici possa ora accettare ruote 650B così come 700C. Il telaio è compatibile sia con i freni a disco che con i freni a cerchio e c'è una serie di borchie su ogni fodero per consentire il montaggio di montanti cantilever sia in posizione 650B che 700C, e un classico attacco per dischi ISO situato esternamente sul forcellino che può accogliere fino a un disco da 180 mm.

Thorn club tour mk5 0

Il telaio è accoppiato con la nuova forcella Mk3 di Thorn solo per i dischi, che utilizza un asse passante Boost standard da 15x110mm per rinforzare un po' l'anteriore. Il telaio è uno sgancio rapido standard da 135 mm, quindi avrai bisogno di un set di ruote molto specifico costruito in 650B o 700C a seconda delle tue preferenze. La nostra bici era dotata di ruote 650B (mozzi Shimano Deore e cerchi Ryde) e degli eccellenti pneumatici Schwalbe G-One Allround con una larghezza di 57 mm. Sono molti pneumatici, ma c'è molto spazio nella Club Tour per montarli, anche con parafanghi completi. Thorn ritiene che si possa montare uno pneumatico da 70 mm.

Thorn club tour mk5 1

Uno dei punti di forza del Club Tour è la sua versatilità: il modo in cui è progettato significa che si può iniziare con il telaio e finire con bici molto diverse, a seconda di ciò che si usa per metterlo insieme. La nostra bici di prova aveva una trasmissione del deragliatore a 3x10 velocità e leve STI su un drop bar (leve Shimano 105 e cambio e catena Deore), ma si può anche optare per barre piatte, o cambio da bar-end, o anche cambio da down tube se si vuole.

Thorn club tour mk5 2

Allo stesso modo, abbiamo testato una costruzione a disco, ma il telaio accetta anche cantis o V-brakes, e si può specificare una forcella rim-brake da abbinare se si vuole.

La corsa

La nostra bici di prova, con i suoi grandi pneumatici, le marce ad ampio raggio e la comoda sella Brooks B17, è idealmente impostata per un serio touring, che non è proprio un tipo di guida consigliabile in questo momento, ma ho portato il Club Tour su giri locali su una varietà di superfici, sia carico che scarico, e devo dire che sono impressionato dalla sua qualità di guida e versatilità.

Thorn club tour mk5 3

Non c'è bisogno di più di circa 40psi nei pneumatici Schwalbe per avere una bici che sia ragionevolmente efficiente su strada, ma c'è abbastanza aria sotto i cerchi per rendere la bici davvero confortevole sulle superfici rotte, e sulle strade di fuoco e sui sentieri le G-Ones hanno un sacco di mordente, soprattutto sull'asciutto.

Thorn club tour mk5 4

Ho iniziato con alcuni sentieri graduati e ho finito per fare tutto fino ad alcuni dei pezzi locali più tecnici sulla Thorn, e anche se non è la bici ideale per le discese ripide e rocciose, può gestirle abbastanza bene. La guida ideale per questa build sarebbe un mix di asfalto e ghiaia, ma se ti trovassi in un terreno più impegnativo allora avresti un sacco di capacità in riserva senza sentire che stai dando via troppo sul blacktop.

Thorn club tour mk5 5

L'interasse lungo e l'avancorsa generosa di questa moto significano che lo sterzo a volte può sembrare un po' vago a bassa velocità, soprattutto se si stanno usando le gomme un po' morbide per l'uso off-road. Ma a velocità di crociera la moto si comporta in modo molto prevedibile, e se si carica la forcella con le borse allora lo sterzo più lento sarà probabilmente il benvenuto.

Thorn club tour mk5 6

Dato che la Club Tour è una bici che ha quasi sempre un portapacchi posteriore, sembra strano che la Thorn non abbia due punti di montaggio sul forcellino posteriore per parafango e portapacchi. Non è un problema enorme, ma nemmeno una cosa difficile da fare: c'è un sacco di spazio.

Thorn club tour mk5 7

Se fossi davvero preoccupato di sovraccaricare il bullone di montaggio, potresti sempre spostare il parafango sul bullone superiore di montaggio del disco da un lato, in modo che almeno uno dei supporti non sia raddoppiato.

Thorn club tour mk5 8

A parte questo, non ti mancano i posti dove mettere la roba. Ci sono degli attacchi per il ciclista basso sulla forcella, due supporti standard per le bottiglie nel triangolo principale e un terzo sulla parte inferiore del tubo obliquo.

Thorn club tour mk5 9

Non c'è tutta la ricchezza di punti di montaggio che si potrebbe avere su una bici da bikepacking, ma qui ci si aspetta che si montino portapacchi e si usino bagagli tradizionali, e la bici è molto ben impostata per questo.

Thorn club tour mk5 10

Scegli le tue specifiche

In termini di costruzione non vale davvero la pena di fare buchi in qualcosa di particolare: questa è la costruzione che abbiamo chiesto, dopo tutto, e come ho già detto si può costruire praticamente in qualsiasi modo si voglia. Sarei felice di tirare fuori questa bici dalla sua grande scatola, gonfiare le gomme (non troppo forte), avvitare qualche capacità di trasporto e partire per qualsiasi viaggio lungo che si possa immaginare.

Thorn club tour mk5 11

La tripla catena (48/36/26) e la cassetta a rapporto largo (11-36T) ti danno una vasta gamma di marce, anche se vale la pena notare che potresti andare più grande al posteriore (diciamo un 11-42T) se dovessi tentare salite ripide o non asfaltate con un carico completo; è molto più probabile che tu esaurisca i rapporti andando su che giù.

Thorn club tour mk5 12

Anche se i freni a disco meccanici TRP Spyre non hanno il mordente dell'idraulica, sono comunque molto efficienti, e anche estremamente facili da impostare e manipolare. Sono un grande fan dei freni a disco idraulici, ma rinuncerei al vantaggio delle prestazioni per la facilità di montaggio dei dischi a cavo se dovessi andare in un posto remoto.

Thorn club tour mk5 13

Lo stesso vale per il percorso dei cavi: tutto è in bella vista, il che rende il ciclo di manutenzione leggermente più breve rispetto ai cavi interni, ma significa anche che riparare le cose sul campo è molto più semplice.

Thorn club tour mk5 14

Valore e conclusione

Questa build ha un valore complessivo di 1.870,86 euro. Si tratta di una cifra ragionevole per una bici da turismo, e simile alla Genesis Tour de Fer 30, che ha una specifica leggermente inferiore, ma è dotata di portapacchi e illuminazione a dinamo. Una Surly Disc Trucker arriva un po' sotto questo prezzo in una versione 3x10 con cambio da bar. La Trek 520 ha un buon rapporto qualità-prezzo a 1.300 euro, anche se con una specifica inferiore, e la Dawes Ultra Galaxy costa 100 euro in meno, con una struttura simile. Queste due bici non hanno il tipo di spazio libero che ha la Thorn, anche se la Trek 920 (1.700 euro) è più orientata al bikepacking. La Marrakesh di Salsa è un'altra opzione, con una costruzione Shimano Sora che costa un po' di più della Thorn.

In ogni caso, non è economico, ma se stai cercando qualcosa che puoi costruire secondo le tue specifiche esatte e da cui dipendere per fare il lavoro, dovrebbe essere uno per la lista. Quel lavoro potrebbe essere qualsiasi cosa, dal pendolarismo e il trasporto della spesa una volta alla settimana, all'affrontare la Carretera Austral o la Karakoram Highway. Finché non hai una gran fretta, appoggerei il Club Tour per portarti lì.

Verdetto

Una tourer versatile e configurabile che è più adatta all'avventura che mai

Messaggi correlati