Circe cycles eos tandem

Il Circe Eos deve essere uno dei tandem più multifunzionali disponibili, senza alcun compromesso sulle prestazioni vere e proprie: con le specifiche appropriate può funzionare come un tandem "normale", ma offre una vasta gamma di regolazione delle dimensioni e ha una capacità migliore della maggior parte di essere scomposto per il viaggio.

Chiunque stia considerando un tandem sta già guardando una parte di nicchia del mercato; se volete che sia adatto a una gamma insolitamente ampia di taglie, allora siete ancora più in minoranza - e uno che può essere smontato e infilato in una valigia per il trasporto è ancora più specializzato. Il Circe Eos può spuntare tutte queste caselle, se necessario.

Circe Cycles sarà nota a molti di voi come il produttore del tandem Helios, una macchina a ruote piccole che privilegia la portabilità, la versatilità e la regolazione rispetto alle prestazioni vere e proprie. Con la Eos, Circe ha mantenuto molto di ciò che ha reso popolare la Helios, ma ha migliorato le specifiche e l'ha resa un po' più mainstream.

Modelli

Ci sono due specifiche standard, entrambe basate sullo stesso telaio a taglia unica: il modello più sportivo (chiamato Sport) offre barre a goccia, cambio a catena e ruote da 26 pollici (559); il modello orientato al turismo (chiamato Tour) offre barre piatte, cambio a mozzo interno (IHG) di Rohloff e ruote da 24 pollici con pneumatici più larghi.

Ho scelto il modello Tour come base per questo test, ma puoi anche andare à la carte per ottenere qualcosa che si adatti esattamente alle tue esigenze. Le barre piatte con deragliatore sarebbero facili da ottenere; le barre a caduta con IHG sarebbero più difficili, ma sono disponibili vari adattatori aftermarket per aiutare.

Circe cycles eos tandem 0

Come con la Joey dell'azienda sorella Airnimal , è possibile approfittare dell'intercambiabilità delle ruote grasse 24in e sottili 26in per avere un secondo set, in modo da poter cambiare la natura della bici; la Eos utilizza le stesse dimensioni delle ruote, quindi le stesse opportunità sono disponibili.

Telaio e forcella

Il telaio è realizzato in alluminio liscio serie 7005 trattato termicamente con alcuni tubi seriamente sovradimensionati. Lo stesso telaio viene utilizzato sia per i modelli con deragliatore che per quelli con cambio al mozzo, quindi è pieno di tutti i raccordi e le guide dei cavi necessari per entrambi, compreso un attacco per il deragliatore anteriore.

Ci sono anche attacchi per i freni posteriori per cantilever o V-brake - ma sono utilizzabili solo con la ruota da 24 pollici.

L'insolita forma del telaio limita dove possono essere montati i portaborracce, quindi, come per la Helios, due di essi sono sui tubi superiori, dove tendono ad essere d'intralcio se si usa il metodo 'step through' per salire a bordo. Un terzo supporto è posizionato più convenzionalmente sul tubo obliquo anteriore.

Circe cycles eos tandem 1

Non potrei criticare la qualità del telaio o la sua verniciatura, né la qualità dell'assemblaggio. Se fosse la mia bici accorcerei qualche cavo - anche se la maggior parte del 'surplus' è necessario se si vuole trarre il massimo vantaggio dalle regolazioni delle dimensioni possibili.

La Eos introduce una forcella completamente in carbonio con quelle che devono essere specifiche uniche: classificazione tandem, manubrio conico, freno a disco, passante, parafango e attacchi per portapacchi - e compatibilità con ruote da 24 e 26 pollici!

Circe cycles eos tandem 2

La Eos ha il costo aggiuntivo di utilizzare un movimento centrale eccentrico per prendere la catena (o la cinghia) allentata, piuttosto che il meno elegante tendicatena utilizzato sulla Helios. Il triangolo posteriore ha anche la spaccatura necessaria per consentire il montaggio di una trasmissione a cinghia.

Componenti

Analizziamo alcune delle specifiche standard.

Le ruote da 24 pollici della Tour utilizzano 36 raggi Sapim Strong, che passano da un normale 14g (2mm) a un più sostanzioso 13g (2.3mm) per la curva; se combinato con le dimensioni ridotte della ruota, il tutto crea un pacchetto rassicurante e robusto.

Di serie sono equipaggiati con pneumatici Marathon 24 x 1.75in (47-507) di Schwalbe, che hanno la reputazione di essere durevoli e robusti, e sono meritatamente la prima scelta di molti. Tuttavia, parte di questa robustezza deriva indubbiamente da una mescola di gomma piuttosto dura, che potrebbe essere il motivo per cui abbiamo occasionalmente sofferto di slittamento delle ruote quando si percorrono le colline fuori dalla sella su strade umide - dubito che sia stata la nostra potenza impressionante a dare la colpa. Il prezzo di questa lunga durata si riflette anche nel peso di ogni pneumatico: 860g.

Circe cycles eos tandem 3

Entrambi i problemi sono stati risolti con un cambio (senza costi) di un altro pneumatico, sempre di Schwalbe: il Kojak. Con 24 x 1,5 pollici (40-507) sono più stretti, ma soprattutto, con 380 grammi ciascuno, sono più leggeri e sembrano utilizzare una mescola più morbida. Questo è un risparmio di peso di quasi 1 kg solo per il cambio di pneumatici! Si nota che.

Le Kojak si adattano meglio alle mie attuali condizioni di guida, ma le Marathon avrebbero il loro posto in altre circostanze. Infatti, le rimetterei per i mesi invernali, quando la resistenza alle forature è la priorità. Sono rassicurato nel vedere che anche con una dimensione di ruota relativamente insolita tali opzioni sono disponibili.

Le pedivelle a marchio Circe sono forgiate e ben rifinite, e sono montate su movimenti centrali conici quadrati della vecchia scuola: è una tecnologia collaudata che è facilmente riparabile - e funziona ancora. Non sarei entusiasta di scambiare questo con qualsiasi aumento di rigidità promesso da uno dei nuovi "standard", e la scelta ridotta che portano.

Circe cycles eos tandem 4

Il diametro del cerchio dei bulloni (BCD) è di 130mm per gli anelli esterni (il che significa una dimensione minima di 39 denti), con un BCD di 74mm per l'anello interno quando viene usato come tripla (quindi fino a 24 denti). Si usa "in linea", quindi l'intera trasmissione è sul lato destro e non sono necessarie filettature specifiche per i pedali tandem.

Le lunghezze delle pedivelle sono una preferenza personale, e ce ne sono diverse tra cui scegliere - anche se le specifiche pubblicate non lo chiariscono. Abbiamo scelto 170mm e 165mm, per affrontare la differenza nella nostra cadenza naturale preferita. C'è anche una misura per bambini da 125mm - e se vuoi qualcosa di veramente insolito, Circe può accorciare le pedivelle.

I freni a disco idraulici Shimano MT-6000 Deore sono affidabili e funzionano. Le leve a tre dita sono state utilizzate in modo che la lama della leva destra possa raggiungere il cambio a rotazione. I rotori da 180 mm forniti di serie sono adatti alla maggior parte delle persone, ma sono disponibili altre misure. Quando si tratta di sostituirli, sappiate che il Rohloff IHG utilizza un unico "standard" di montaggio a quattro bulloni.

Circe cycles eos tandem 5

La specifica non è molto specifica sulle selle, elencando semplicemente Ergon. Ancora una volta, questo è dovuto al fatto che si ha la possibilità di scegliere quello che si vuole senza costi. La sella raccomandata Ergon SFC3 partial-gel era accettabile per me, anche se non ne prenderò una per il mio uso personale; d'altra parte, mia moglie ha amato la sua Bioflex Gel Ozone così tanto che ne prenderemo una per il nostro tandem.

Circe cycles eos tandem 6

Normalmente non sono un fan dei cavalletti, ma il Pletscher Twin Leg potrebbe convincermi, e sono rimasto sorpreso da quanto spesso lo abbiamo usato. In azione sostiene come il cavalletto centrale di una moto, ma si ripiega ordinatamente su un lato. Può anche funzionare come cavalletto improvvisato, ma sfortunatamente la sua portata è limitata dalla manovella sinistra che lo colpisce, impedendo così un giro completo. Un leggero cambiamento nella posizione o nella forma potrebbe risolvere il problema.

Circe cycles eos tandem 7

Aggiunte

Dato che la Eos è assemblata nel Regno Unito, può essere personalizzata a piacere, quindi ho colto l'occasione per aggiungere alcune cose.

Saranno anche fuori moda, ma volevo le manopole, quindi le manopole normali sono state sostituite con le Ergon GP3 per 22 euro in più. Queste combinano il solito poggiapolsi piatto di Ergon con un'estensione di media lunghezza regolabile indipendentemente - e una lunghezza compatibile con il cambio Rohloff. Nessuna lamentela sul comfort, e impatto minimo sul processo di imballaggio quando si viaggia. Il manicotto di schiuma imbottito di serie sulla barra posteriore è stato un successo, ed è un'altra cosa che adotteremo per la nostra macchina.

Circe cycles eos tandem 8

Il prossimo era un portapacchi posteriore, il Racktime Fold-it 24in per €45. Il 24in indica montanti più corti del normale, in modo che il portapacchi sia vicino alla ruota e mantenga il peso di qualsiasi bagaglio il più basso possibile. Il 'Fold-it' indica che il portapacchi si avvita insieme. Normalmente preferisco i portapacchi saldati in un unico pezzo senza questi potenziali punti di debolezza, ma la capacità di smontare parzialmente il portapacchi ha reso possibile includerlo nella valigia per il viaggio.

Circe cycles eos tandem 9

Altrettanto fuori moda in alcuni ambienti sono i parafanghi. Questi erano propriamente imbullonati in cromoplastica da SKS per 36 euro, anche se sono disponibili anche i Raceblade a sgancio rapido per 50 euro. La protezione anteriore ha un solo set di foderi; avrei preferito due set di foderi per ridurre il movimento sulle superfici ruvide. Nella parte posteriore, non riesco a capire perché vengono utilizzati gli stessi bulloni per montare i foderi del parafango e il portapacchi quando sono disponibili fori sufficienti per fornire attacchi separati - con la sicurezza extra che ne deriva.

Circe cycles eos tandem 10

La maggior parte dei produttori non spendono soldi per pedali decenti, e montano l'opzione più economica possibile sapendo che gli utenti monteranno immediatamente il loro pedale di scelta. Circe va oltre e non fornisce alcun pedale, quindi effettivamente il prezzo iniziale non ti dà una bici pedalabile. C'è una vasta gamma di pedali in offerta, soprattutto da Wellgo. Ho scelto il WAM-M19/QRD-1 per €85/paio, un pedale a doppia faccia in stile SPD con un sistema di rilascio senza attrezzi.

Con il sistema di sgancio rapido di Wellgo, una 'docking station' si avvita nella pedivella, e il pedale stesso può essere rimosso rapidamente e facilmente senza attrezzi: è un trucco pulito, ed è ottimo da avere per il trasporto o lo stoccaggio. C'è un po' di gioco nell'interfaccia, ma non si nota in azione. Tuttavia, si possono notare i pochi millimetri di aumento del fattore Q, la distanza tra i pedali.

Circe cycles eos tandem 11

Come molti altri produttori, Wellgo sostiene che i suoi pedali sono compatibili con il sistema SPD e le tacchette di Shimano. Questo è in gran parte vero, ma ho scoperto che le loro prestazioni con le tacchette Shimano erano molto più sensibili all'usura che su un pedale Shimano. Più usurate erano le tacchette che ho usato, meno consistente era la capacità di sganciare - così mi sono sentito sicuro solo usando le mie scarpe meno usurate. Naturalmente, potresti sempre usare le tacchette Wellgo in dotazione, che dovrebbero offrire un'esperienza migliore.

Mozzo Rohloff

La nostra Eos ha usato il mozzo interno Rohloff Speedhub 500/14 (IHG), che è incluso nelle specifiche raccomandate per la versione Tour. Gli IHG sono diversi da un sistema di cambio a deragliatore - non necessariamente migliori o peggiori, solo diversi - e penso che si adattino piuttosto bene all'uso previsto per la bicicletta, compreso l'essere imballati in una valigia.

Con qualsiasi IHG, apprezzo sempre la possibilità di cambiare marcia da fermo, la semplicità della selezione sequenziale delle marce, la possibilità di cambiare attraverso più marce in entrambe le direzioni, e i vantaggi di manutenzione di avere tutto chiuso. La forza extra di una ruota posteriore senza piatto è doppiamente benvenuta su un tandem.

Circe cycles eos tandem 12

Molti degli svantaggi precedenti delle IHG sono stati ampiamente superati, con ampie gamme, spaziatura delle marce più uniforme, e la rimozione di qualsiasi marcia neutra, tutti ora prontamente disponibili. Tuttavia, le opportunità di riparazioni su strada sono ancora limitate - nell'improbabile caso in cui ciò sia necessario.

L'apice del mondo IHG al momento è il mozzo Rohloff (anche se sospetto che Kindernay potrebbe fornire una seria concorrenza). Offre 14 marce su una gamma del 526%, con salti uniformemente distanziati. Questa gamma può essere battuta da alcuni sistemi di deragliatore, ma solo a scapito di una sovrapposizione di ingranaggi senza valore, e/o di salti inaccettabili tra loro.

Il mozzo è un pezzo di ingegneria impressionante, come dovrebbe essere: costa circa 1.100 euro. Questo rappresenta circa 700 euro della differenza di prezzo rispetto al modello Sport equipaggiato con Shimano 105. In misura maggiore rispetto a qualsiasi altro IHG, si noterà la concentrazione del peso intorno al mozzo posteriore - anche se Rohloff sostiene che il peso complessivo non è significativamente diverso da un sistema di deragliatore completo. Ovviamente, tutto dipende da cosa si sta confrontando.

Circe cycles eos tandem 13

Come standard, la gamma di cambio fornita è da 21in a 111in: So che rimpiango sempre l'assenza di una marcia inferiore più di una marcia superiore, quindi ho chiesto la marcia più bassa possibile. Questo si è rivelato essere 19in a 100in. È possibile scegliere altre opzioni di cambio in base alle proprie esigenze, senza alcuna implicazione di costo. Anche se l'uso in tandem è sancito da Rohloff, per mantenere la garanzia il rapporto minimo ingranaggio:pignone sale da 1,9:1 per l'uso in solitaria a 2,5:1.

Non dirlo a nessuno, ma se fosse la mia macchina sarei tentato di ignorare qualsiasi restrizione sul cambio dopo i due anni di garanzia - o anche prima. Nessuno di noi due è particolarmente potente, e questo hub sembra davvero in grado di gestire la nostra potenza massima senza lamentarsi.

Durante l'uso, non passerà molto tempo prima di notare una delle questioni più controverse che circondano il Rohloff: di tutti gli IHG che ho usato, nessuno si avvicina a fare lo stesso livello di rumore.

Una breve spiegazione è d'obbligo: all'interno di un Rohloff, le sette marce superiori sono come usare una cassetta a 7 velocità nell'anello grande; le sette marce inferiori usano gli stessi ingranaggi sull'equivalente dell'anello piccolo. Il problema è che l'"effetto ingranaggio piccolo" è ottenuto attraverso una certa riduzione del rapporto, che è la causa principale del rumore.

Mentre le marce da 8 a 14 producono un rumore paragonabile a quello di una catena leggermente asciutta, le marce da 1 a 7 introducono un rumore non dissimile da quello di un motore elettrico, con ulteriori accenni di "pneumatico sconnesso sull'asfalto"; questo varia a seconda della marcia e della potenza assorbita. Probabilmente non te ne accorgeresti se ci fossero altri rumori come il traffico, il vento o le strade bagnate, ma sarebbe certamente avvertibile durante una salita tranquilla.

Mi è stato assicurato che il rumore normalmente si calma dopo qualche migliaio di chilometri. Se pensi che sarà un problema per te, ti consiglio di provare un mozzo completamente rodato per te in modo da sapere a cosa ti stai esponendo, e bilanciarlo con gli indubbi vantaggi del sistema - e scegliere il cambio a deragliatore se non fa per te.

Trasmissione a cinghia Gates

Anche un sistema di trasmissione a cinghia è un'opzione, e di nuovo è incluso nelle specifiche raccomandate della versione Tour. È possibile solo con un sistema a pignone singolo (come un IHG), e questa era una buona opportunità per provarlo.

La Eos utilizza il sistema premium Gates Carbon Drive, CDX, che è dichiarato in grado di operare in un intervallo di temperatura impressionante di -53°C fino a +85°C - che è ben oltre i miei limiti! Tuttavia, la versione standard non è approvata per l'uso in tandem; poiché solo la trasmissione posteriore deve far fronte alla potenza di entrambi i piloti, viene utilizzata una cinghia EXP più pesante - che aumenta il passo da 8 mm a un robusto 11 mm.

Ci sono alcuni ostacoli da superare per rendere un telaio "pronto per la trasmissione a cinghia", tra cui la capacità di dividere il triangolo posteriore, un perfetto allineamento e (idealmente) un telaio che sia sufficientemente rigido da essere approvato da Gates.

Noterete immediatamente la mancanza di qualsiasi rumore durante l'uso (il che rende il contributo di Rohloff ancora più evidente). Quando sarà il momento, apprezzerete anche la facilità di manutenzione in quasi tutte le condizioni, dove un semplice lavaggio con acqua sarà normalmente sufficiente, insieme a una spruzzatina occasionale di spray al silicone.

Durante l'uso, è importante mantenere la corretta tensione della cinghia: troppo stretta, e porta a un'usura prematura; troppo allentata, e può "criccare". Naturalmente c'è un apposito strumento da officina, ma per l'uso da parte del consumatore "c'è un'applicazione per questo". Sì, davvero, c'è: si fa oscillare la cinghia come una corda di chitarra, l'app Carbon Drive misura la frequenza e si controlla che sia all'interno dell'intervallo approvato.

Circe cycles eos tandem 14

Avevo qualche preoccupazione riguardo al sistema prima di usarlo: sicuramente si sentirebbe un po' 'morbido' rispetto ad una catena? No, solo più morbido e meno 'meccanico'. Sarebbe efficiente come una catena perfetta? Probabilmente sì, tranne forse in alcune circostanze eccezionali, ma dubito che gli utenti noterebbero alcuna differenza nella vita reale.

Per andare sul sicuro, Gates richiede l'uso di un 'snubber' per il pignone della trasmissione finale, che è un piccolo rullo che funziona un po' come un cattura catena. Non abbiamo avuto problemi, anche quando si è sprigionata la massima potenza, fuori dalla sella, sulle colline più ripide.

C'è un piccolo risparmio di peso rispetto a una trasmissione a catena, ma c'è anche un prezzo elevato da pagare: rappresenta una sostanziale differenza di 506 euro rispetto a un modello a catena, anche se ricordate che include anche i tre ingranaggi (cinghia?). Tuttavia, i rapporti suggeriscono che nel momento in cui si deve sostituire un sistema di trasmissione a cinghia, si è già passati attraverso diverse catene, pignoni e anche ingranaggi, quindi a lungo termine la differenza di costo non sarà così grande.

Quando arriva il momento della sostituzione, non aspettatevi di trovare molte marche alternative aftermarket che offrono prezzi più bassi o una migliore disponibilità - e siate consapevoli che le cinghie di Gates sono disponibili solo in alcune lunghezze predeterminate, quindi sarete sempre limitati nelle vostre opzioni di cambio.

Le istruzioni sottolineano che una cinghia può essere soggetta a danni se abusata; mentre sembra essere abbastanza resistente nell'uso normale, sono sempre stato consapevole della sua relativa fragilità rispetto a una catena. Per il trasporto, la cinghia di trasmissione rimane nel triangolo posteriore, e la cinghia di distribuzione si avvolge piacevolmente intorno a una ruota - così entrambi possono viaggiare con una ragionevole protezione.

Se non vuoi la trasmissione a cinghia, puoi scegliere la trasmissione a catena da nuovo - o in qualsiasi momento in futuro. Non è una decisione irrevocabile, solo una decisione costosa.

Regolabilità e adattamento

C'è molta più regolabilità in altezza qui che in qualsiasi tandem convenzionale, così che l'unico telaio disponibile può davvero adattarsi alla maggior parte delle persone.

L'altezza massima raggiungibile per la misura "dal centro del BB alla parte superiore della sella" è francamente nel territorio delle bici da clown: 92 cm all'anteriore e 96 cm al posteriore. È molto alto.

Circe cycles eos tandem 15

Per quanto riguarda i minimi, si potrebbe scendere a 56cm all'anteriore (permettendo 6cm per il morsetto del manubrio del fuochista), ma sarebbe necessario tagliare circa 9cm dalla fine del reggisella. La parte posteriore potrebbe scendere a 42cm.

Per coloro che hanno familiarità con la Helios, l'altezza minima della sella è di 2cm in più all'anteriore e 6cm in più al posteriore, quindi la Eos non è così amichevole per le persone piccole.

Altrettanto importante è il raggio d'azione, con i fuochisti che spesso soffrono di un abitacolo angusto. Aumentando il raggio d'azione massimo sul retro di 6 cm rispetto alla Helios, Circe si è unita alle macchine più convenzionali e ha reso la parte posteriore più confortevole per i piloti più grandi.

Circe cycles eos tandem 16

Anche il reach è aumentato all'anteriore di 2 cm rispetto alla Helios: mi ci è voluto ancora un attacco manubrio da 150 mm per raggiungere la mia posizione perfetta con le barre dritte, ma a me piace un reach piuttosto lungo.

Tutte queste regolazioni si ottengono con numerosi morsetti a sgancio rapido - bisogna davvero sapere come usare correttamente un QR con questa bici!

Circe cycles eos tandem 17

Per cominciare c'è il singolo QR standard sul reggisella anteriore, e poi i due sul reggisella posteriore telescopico; un funzionamento errato qui potrebbe solo portare all'altezza sbagliata della sella, o forse a qualche scricchiolio sfuggente. Molto più importante è il QR usato per attaccare il manubrio della forcella al suo estensore - al quale sono montati il bar e l'attacco manubrio. È molto comodo (e una cosa impressionante da dimostrare agli altri), ma è probabilmente la leva QR più critica per la sicurezza che si possa incontrare.

Circe cycles eos tandem 18

Anche se l'estensore è montato di serie, si potrebbe risparmiare 70 € e lasciare l'attacco manubrio standard. Così facendo si ridurrebbe la gamma di regolazione dell'altezza disponibile, e si renderebbe la rimozione per il trasporto un po' più lenta. La struttura QR permette anche di ruotare le barre senza attrezzi, per rendere la macchina più stretta per lo stoccaggio.

Per inciso, ho avuto un sacco di extender in eccesso che spuntava sopra il mio stelo. Se fosse stata la mia bici, ne avrei rimosso la maggior parte, ma ciò dimostra che il manubrio può essere regolato molto in alto se necessario.

È raro combinare un IHG con un morsetto QR, ma Rohloff ci è riuscito qui. Risparmia un po' di tempo, ma in realtà non risparmia un attrezzo perché hai ancora bisogno di qualcosa per l'asse passante sul mozzo anteriore Hope. In alternativa, con un cambio di forcellini posteriori, si potrebbe passare alla versione thru-axle del mozzo Rohloff.

Separazione

Un vantaggio che la Eos può avere rispetto ai tandem più convenzionali è la capacità di ridurre notevolmente le sue dimensioni per il trasporto o lo stoccaggio - a patto di pagare un extra di 575 € per il sistema separabile. Questo permette di rimuovere completamente i due tubi che collegano i triangoli anteriore e posteriore.

Circe cycles eos tandem 19

Sarebbe facile ridurre questo costo avendo solo un attacco per tubo, semplicemente dividendo il telaio a metà; tuttavia, questo non avrebbe lo stesso successo nel ridurre le dimensioni del pacchetto finito. Per di più, si rimarrebbe con lunghezze abbastanza lunghe di tubi del telaio non supportati che sarebbero attaccati solo ad un'estremità, e potrebbero essere vulnerabili ai danni.

Come bonus aggiuntivo del sistema, è possibile inserire un "kit per la tripletta" - che potrebbe anche funzionare come un "kit per la distensione sociale" se ci fossero solo due di voi!

La ricostruzione è un compito straordinariamente facile da eseguire, grazie in parte all'uso di Circe di due diversi metodi di attacco. Nelle parole di Circe: 'Il design, utilizzando un tubo di scarico a compressione e un tubo superiore posteriore accoppiato, rende facile il riaccoppiamento, il tubo di scarico tiene effettivamente le due estremità del tandem in posizione pronta per l'inserimento e l'allineamento finale con il tubo superiore accoppiato'.

Ciò significa che si deve montare solo un tubo alla volta: Lo paragono all'appendere un cancello o una porta rimovibile, dove può essere molto difficile tenere tutto fermo mentre si cerca di allineare entrambe le cerniere insieme - mentre il trucco è quello di avere una punta più lunga dell'altra, in modo da potersi concentrare su una cosa alla volta.

In uso, non potrei dire che si tratta di un telaio separabile: se tutti gli otto bulloni sono stati serrati correttamente, non c'è movimento o rumore.

A parte il costo aggiunto, l'unico svantaggio è l'aumento di peso: l'aumento netto di 812g è il risultato di aver tolto 324g di materiale del telaio e inserito 1.136g di attacchi.

Ci può essere una remota possibilità che la bici possa essere rubata più facilmente se non si tiene conto della separabilità quando si chiude la bici, in quanto i ladri potrebbero potenzialmente rimuovere un tubo del telaio se sapessero cosa stanno facendo - non è richiesto alcun attrezzo speciale, in quanto l'intero lavoro può essere fatto con una chiave esagonale da 6 mm.

Non sembrava possibile che la macchina completa potesse entrare in una delle custodie Traveller da 299 euro di Circe, poiché non solo è poco più grande della custodia che uso per il mio Airnimal Chameleon, ma è più piccola della maggior parte delle normali scatole per biciclette.

Circe cycles eos tandem 20

Tuttavia, diventa presto evidente che una volta rimossi quei due tubi di collegamento, ciò che rimane non è più grande di una macchina da solo - e l'uso di ruote leggermente più piccole dello standard aiuta a ridurre al minimo le dimensioni complessive.

Potresti essere sorpreso da ciò che può essere lasciato su (o deve essere tolto) per l'imballaggio: basta essere avvertiti che non è un lavoro veloce - e nemmeno il compito di riassemblaggio all'altra estremità. È ben all'interno delle capacità di chiunque abbia moderate abilità meccaniche, ma non è un lavoro da affrettare se si vuole che tutto entri, arrivi senza danni e sia ancora sicuro da guidare dopo.

Entrambi i reggisella hanno una scala segnata su di essi per aiutare il corretto posizionamento durante il riassemblaggio; mi sarebbe piaciuto vedere quella sull'anteriore estendersi più in alto in modo che potesse fare lo stesso lavoro anche per l'attacco del fuochista.

Circe cycles eos tandem 21

Anche se solo la pedivella anteriore destra deve essere smontata, penso che i raccordi autoestraenti sarebbero stati utili - anche se solo su quella pedivella - in quanto ciò avrebbe ridotto gli attrezzi necessari durante il viaggio.

Ho notato che il tubo del freno idraulico alla pinza posteriore potrebbe essere vulnerabile al contatto con il travel case. La gente di Circe mi ha detto che hanno in programma una modifica in modo che il tubo lasci la pinza a 90 gradi, il che potrebbe anche migliorare l'estetica del percorso.

La nostra bici completa in una singola valigia pesava 31,5 kg; questo è superiore al limite di bagaglio per molti voli in economy, quindi se questo è un problema, allora o usate due valigie più piccole - o viaggiate in business class e beneficiate di una franchigia più generosa!

La nostra bici da sola pesava 21 kg, ma questo è per una macchina completa, ed è quasi il massimo del peso che si può fare. Si potrebbe facilmente risparmiare qualche chilo con una specifica diversa.

Avevo pianificato di fare più uso di questo aspetto della Eos, ma come ora sappiamo che raramente c'è stato un momento peggiore per visitare altri paesi, figuriamoci per volare da qualche parte, quindi ho dovuto accontentarmi di qualche viaggio in auto (che non ha richiesto molto smontaggio).

Guida e maneggevolezza

E così alla domanda più importante: come si guida? Se posso scendere a più di 50 miglia all'ora e - separatamente - togliere tutte e quattro le mani dal manubrio, allora sono sicuro che la maneggevolezza non riserva sorprese - e questo è stato il caso.

Lo sterzo è più orientato alla stabilità che all'agilità, il che è appropriato per l'uso previsto; sarà particolarmente vantaggioso quando è carico.

Circe cycles eos tandem 22

Si noti che l'avancorsa dello sterzo varia di qualche millimetro quando si passa da una misura di ruota all'altra, a seconda della dimensione dello pneumatico, quindi aspettatevi di sentire un piccolo cambiamento se state cambiando le ruote.

Ci siamo trovati abbastanza bene nelle strette stradine di Chilterns, schivando i pericoli e attaccando le colline. Abbiamo anche approfittato dei minori volumi di traffico durante il blocco per avventurarci su strade più grandi che normalmente sono troppo trafficate per essere desiderabili, e offrivano altre sfide: discese più veloci, curve ampie, superfici diverse - e la Eos poteva gestire tutto con aplomb.

Preferiamo affrontare brevi colline fuori dalla sella, e la Eos ci ha permesso di farlo senza difficoltà - a patto di essere coordinati, naturalmente. Come per qualsiasi tandem, mantenere il controllo di una macchina con due corpi indipendenti a bordo è normalmente la sfida più grande, e in questo la Eos ha fatto tutto ciò di cui avevamo bisogno.

Un telaio con tubi di alluminio di grande diametro è l'ideale per fornire abbastanza rigidità per qualcosa di questa lunghezza, ma normalmente non è il punto di partenza ideale per una guida confortevole. Tuttavia, una combinazione di tutta quella lunghezza, pneumatici grossi, una forcella in carbonio e reggisella lunghi aiutano a rendere la corsa più fluida.

Si potrebbe andare oltre e sostituire la parte superiore del reggisella posteriore con un modello a sospensione di 30,2 mm di diametro se fosse necessario un comfort extra.

Prezzo e valore

La base di ogni Eos è il kit telaio da 1.899 euro, con una parte del prezzo destinata alle caratteristiche che rendono il telaio così adattabile. Include la forcella, la serie sterzo e i due insoliti reggisella.

È difficile fare un confronto diretto tra macchine complete di marche diverse, perché i tandem non funzionano bene con il solito metodo di "confronto dei gruppi". Puoi pagare meno per una macchina convenzionale con specifiche ragionevoli (come qualcosa della famiglia Orbit Velocity), ma una volta che inizi a cercare qualcosa con caratteristiche più direttamente comparabili, le opzioni si riducono - e i prezzi salgono.

Il prezzo per l'Eos Sport con specifiche 'entry-level' raccomandate è di 3.699 euro; per il modello Tour standard è di 4.899 euro. La macchina testata qui costa 5.815 euro su strada.

Riassunto

Il mercato per qualsiasi tandem di buona qualità, versatile, regolabile e personalizzabile non è né grande né ben servito - e ancora di più lo è per una macchina che è specificamente progettata per accompagnarvi nei vostri viaggi con relativa facilità. L'Eos è un concorrente altamente credibile in questa nicchia di una nicchia, e si basa su molto di ciò che ha reso l'Helios così popolare. Mentre la Eos si comporta bene come una macchina più convenzionale, vi perdereste qualcosa se non approfittaste delle sue capacità più insolite.

Verdetto

L'Eos può funzionare bene come un tandem convenzionale, ma si mette in luce come un tandem non convenzionale

Messaggi correlati