La catena Taya Onze 111 (UL) ha un aspetto fantastico, ma purtroppo le sue prestazioni non sono così impressionanti. Con una trasmissione rumorosa, cambi occasionali disordinati e nessun miglioramento nel peso rispetto a un treno Shimano Ultegra standard, è difficile da raccomandare.

Taya è un marchio che non conoscevo prima di ricevere la catena per la recensione, ma si è scoperto che esiste da più tempo di me (fondata nel 1969) e produce una serie vertiginosa di catene in tutti i colori che si possano immaginare. Da un po' di ricerca sembrerebbe che le sue offerte più economiche di fascia economica siano ampiamente disponibili nei negozi di ciclismo di strada, quindi non sono sicuro di come me le sia perse.

La Onze 111 UL si trova nella fascia più alta della gamma, commercializzata come leggera (l'UL nel nome è Ultra Light), e realizzata in acciaio ad alto tenore di carbonio con il brevetto DHT (Diamond Hard Tech) di Taya, un processo di indurimento che applica uno strato più duro all'acciaio esterno - e in questo caso anche un rivestimento in nitruro di titanio color oro.

Direttamente dalla scatola, la catena sembra grande ed è scivolosa come può essere - la maggior parte delle catene nuove sono rivestite con un sottile strato di grasso spesso, questa era scivolosa e oleosa, ha bisogno di una pulizia per renderla più facile da maneggiare. Nella scatola c'erano anche due maglie rapide Sigma e una piccola bustina di lubrificante per catena.

Ho deciso di montare la catena sulla mia bici più recente, dato che la catena e la cassetta posteriore erano relativamente nuove, anche se un po' miste - corona esterna Ultegra, interna Absolute Black e cassetta Miche.

Montaggio

Il montaggio è stato di routine come ci si aspettava, con una leggera curva nel link Sigma. Ho avuto bisogno di fare riferimento al piccolo opuscolo di istruzioni nella scatola, in quanto non erano nulla di simile ai collegamenti rapidi standard da artisti del calibro di KMC o SRAM. Taya consiste in una piastra laterale con due perni e un'altra piastra laterale con due fori. È necessario inserire entrambi i perni in entrambe le estremità aperte della catena per unirla, individuare un foro su uno dei perni poi piegare delicatamente la catena verso l'interno in modo che l'altro perno si trovi, quindi tirare per impegnare come con un collegamento KMC/SRAM.

Ero un po' scettico all'inizio, ma è andato su senza problemi e una volta bloccato era praticamente indistinguibile dalle maglie standard.

Sono monouso e la catena deve essere rotta con un attrezzo per separarla di nuovo, ma come detto si ottiene una maglia Sigma di ricambio nella confezione o si può usare una maglia rapida standard.

Prestazioni

Dato che si trattava solo di un cambio di catena, ho lasciato perdere e sono andato a fare un giro. Inizialmente sembrava OK (anche se un po 'rattley), ma quando sono arrivato ad alcune pendenze più ripide e aveva bisogno delle marce più basse ho scoperto che sarebbe scivolato casualmente sulla marcia più bassa, gettando la mia cadenza fuori e rendendo le cose più difficili di quanto dovrebbero essere - insieme al terribile rumore che suona come i denti della cassetta che vengono strappati.

Quando sono tornato, ho messo la bici sul cavalletto e ho ripristinato l'indicizzazione da zero. Il giro successivo, non c'è stata molta differenza - stesso rumore rattley, stesso slittamento nella marcia più bassa.

Questa volta sono andato oltre, controllando anche l'allineamento del gancio del deragliatore, ho spogliato e pulito la gabbia e di nuovo ho reindicizzato. Ancora niente di buono.

Se sono onesto, ero un po' perplesso e ho vissuto con questo per una settimana o due, evitando il pignone più basso dove potevo e lasciando fuori le colline più ripide sui miei percorsi locali. Alla fine ho ceduto, ho montato una catena Shimano Ultegra, ho controllato di nuovo l'indicizzazione e... beatitudine. Tranquillo in azione, cambio fluido e nessun pasticcio con il 30t.

Chiedendomi se fosse la strana combinazione di componenti, ho provato la catena su un'altra bici con una trasmissione Ultegra completa e i risultati sono stati molto migliori: cambio più fluido e nessuno slittamento in nessuna marcia, ma ancora rumoroso - e questo era su componenti leggermente usurati. La catena è ancora lì adesso e funziona perfettamente, a parte il rumore, e lubrificare pesantemente la catena l'ha calmata un po', ma il rumore di fondo è ancora lì.

Taya sostiene che la Onze durerà per 7.000 km. Non sono così sicuro che qualsiasi catena durerà così a lungo, ma per darle il dovuto, ho messo 500-600 miglia su questa e non ci sono assolutamente segni di usura, anche con lo scivolamento dal pignone della cassetta, e la finitura dorata è ancora impeccabile.

In termini di costo e peso è un po' una stranezza. Al dettaglio a € 44,99 e con un peso di 268g, si trova esattamente nella fascia premium, alla pari con la catena Shimano Dura-Ace per il RRP, ma il Dura-Ace è più leggero a 243g. Per andare più leggero di Dura-Ace vi costerà anche: il KMC X11-SL è solo 239g ma costa un enorme €69, ma ancora una volta KMC offre una gamma completa che sono molto più economici. Anche una catena Ultegra standard è più leggera della Onze a 260g e almeno 10€ in meno.

Riassumerei che, abbinato a componenti nuovi di zecca abbinati e ad un'attenta messa a punto, e se vuoi una gamma di opzioni di colore (se riesci a trovarle), allora il Taya potrebbe valere la pena di dare un'occhiata - altrimenti gli standard del settore ti hanno coperto.

Verdetto

Una catena attraente che fa un buon lavoro, anche se un po' bisognosa sul lato dell'installazione e rumorosa in movimento