Casco met manta mips aero road

Il casco Met Manta Mips Aero Road offre una buona miscela di prestazioni aerodinamiche e ventilazione, integrando bene la protezione Mips. È un buon casco a tutto tondo con una forte inclinazione verso i corridori di club veloci e i corridori interessati alle prestazioni aerodinamiche, ma è un'opzione costosa.

Anche se praticamente ogni marchio di caschi e il suo cugino ha un coperchio aerodinamico nel suo arsenale, il Met Manta ha sempre ottenuto un punteggio elevato. Stu ha recensito l'originale nel 2016, quando il Manta è nato - se il marketing è da credere - da una richiesta dell'allora chiamato team MTN Qhubeka di avere un casco aero leggero competitivo per il Tour de France. Ha ottenuto 9/10 secondo i calcoli di Stu - pensava che fosse eccellente.

Naturalmente, il tempo non aspetta nessun marchio, così a marzo di quest'anno Met ha lanciato una nuova versione del Manta. Questa integra un'aerodinamica riprofilata, un sistema di ventilazione rivisto e - forse la cosa più importante - la protezione Mips.

Non posso verificare le dichiarazioni aerodinamiche, ma sono: fino a 4W di miglioramento grazie a test a 33, 55 e 80km/h in una galleria del vento. È interessante notare che Met lo ha testato solo a zero gradi di imbardata, che equivale a un vento contrario di blocco (potrebbe sembrare così a volte, ma il vento raramente soffia solo in quella direzione!), ma ha simulato la guida sia sui cofani che nelle cadute - utilizzando la posizione di un pilota abbastanza veloce come punto di riferimento (77 e 65 gradi di angolo di testa, rispettivamente).

Met dice anche che la ventilazione è stata migliorata. Non vengono fornite cifre specifiche su questo, ma è una dichiarazione rassicurante data l'inclusione di un sistema di protezione cranica Mips. Le nostre foto mostrano la fettuccia gialla all'interno del casco, che si allinea bene con le 15 porte di ventilazione e lascia un po' di spazio per l'aria dietro di essa per essere incanalata intorno alla testa verso le bocchette di 'scarico' posteriori.

Casco met manta mips aero road 0

Non abbiamo accesso a una galleria del vento a dalbellobike.it Towers, né a un sofisticato test di convezione dell'aria, ma sulla strada ho trovato il nuovo Manta Mips veloce (beh, veloce) rispetto al mio solito casco da scalatore arioso e leggero - un Kask Valegro al momento - e anche sorprendentemente arioso. I sei canali anteriori in combinazione con la settima presa d'aria superiore forniscono una ventilazione appena sufficiente a regolare la temperatura intorno alla testa in una calda giornata estiva britannica. È solo sopraffatto da un calore particolarmente umido o quando le temperature sulla strada iniziano a muoversi verso i 20 anni.

Casco met manta mips aero road 1

Le prese d'aria posteriori sembrano aiutare a tirare l'aria attraverso un po', mentre la canalizzazione interna significa che non ho notato alcun punto caldo. In un casco di questo tipo, è abbastanza buono.

Casco met manta mips aero road 2

La tecnologia Mips è stata ben integrata, come ho già detto, e il beneficio di sicurezza di questo - che nessuno spera di dover mai testare - ti mette nella migliore posizione possibile se hai una caduta. Potete leggere di più su Mips qui.

Mentre il Manta ha un profilo stretto sulla testa, l'area frontale sporge un po'. Quando si immerge la testa e si guarda in alto e in avanti nel solito modo, si nota nella visione periferica superiore. Se il casco è leggermente più basso sulla testa, può toccare la parte superiore della montatura degli occhiali da sole.

Casco met manta mips aero road 3

Ho testato una versione di taglia media, che equivale a una zucca di 56-58 cm, che è circa perfetta per me. Ma se potete provarlo in un negozio di biciclette, o ottenere un reso gratuito con il vostro acquisto, vi consiglio di provarlo anche con i vostri occhiali da sole preferiti, per essere sicuri di poterci convivere.

Un sistema di calzata craniale con ruota a scatto assicura una vestibilità sicura. Uno degli aspetti della vestibilità per me è una sensazione leggermente stretta intorno alla circonferenza inferiore della testa rispetto alla maggior parte dei caschi che ho indossato. Non è un problema, e infatti incoraggia l'imbottitura anteriore a creare una sorta di guarnizione, che a sua volta fa un solido lavoro di assorbimento del sudore in movimento.

Casco met manta mips aero road 4

Alla fine si esaurisce la sua capacità, e una o due volte ho trovato un flusso di sudore che rotolava giù per gli occhiali da sole o il viso, ma io corro relativamente caldo quando guido e trovo che questo accade in quasi tutti i caschi che uso, per non parlare di un coperchio aero come questo.

Met ha anche montato la sua chiusura 'Fidlock' sotto il mento. I vantaggi includono una chiusura magnetica che scatta insieme con forza, mentre il design lo semi-blocca in posizione, riducendo le possibilità di rilascio accidentale ma rendendolo facile da staccare, utilizzando un'azione scorrevole con una mano. Si suppone che riduca anche il rischio di pizzicare la pelle.

Casco met manta mips aero road 5

Met dichiara un peso di 250g in questa taglia media, e la bilancia dalbellobike.it in realtà è inferiore a questo a 248g. Il vecchio Manta (senza tecnologia Mips) è arrivato a 215g in una taglia media, mostrando che il Mips - in questa forma, almeno - ha ancora i suoi svantaggi. Un peso inferiore a 250g non è troppo malvagio, anche se non è il più leggero in circolazione, e infatti probabilmente non sarà la massima priorità per il mercato chiave dei piloti a cui è rivolto.

Il suo prezzo di 220 euro è un bel gruzzolo, ma si può pagare di più: un casco Limar Pro Aero costa 229,99 euro, e anche se è probabilmente più ventilato, non è dotato di Mips. Anche l'Abus AirBreaker costa 229,99 euro ed è più leggero (214 g), ma non è dotato di Mips.

Il Bell Z20 Mips costa 11€ in meno del Manta Mips a 209€, ma è un po' più pesante.

Conclusione

Il Met Manta Mips impressiona con prestazioni aerodinamiche apparentemente buone sposate con buoni livelli di raffreddamento, peso e comfort. Costa una discreta quantità di denaro, ma in cambio si ottiene un casco molto compiuto ben adattato alla guida veloce e alle corse.

Verdetto

Aero è il nome del gioco, ma il Manta Mips impressiona anche con protezione Mips ben integrata e raffreddamento decente